Quando si utilizzano dei dati, si incontrano esigenze e interessi diversi. Supportiamo dei progetti di ricerca, di pratica educativa, del settore EdTech e dell'amministrazione dell'educazione per sviluppare la futura politica d'utilizzo dei dati. Per noi è importante coinvolgere gli attori principali e consentire l'apprendimento a livello federale. Il trattamento dei dati è, in definitiva, un approccio comune nel sistema educativo.

Diversità dei temi

Finora, grazie alla collaborazione con i progetti d'utilizzo dei dati, abbiamo potuto acquisire molte conoscenze sugli aspetti centrali che riguardano il trattamento dei dati, come pure sul potenziale e le sfide nello spazio formativo svizzero. Inoltre, abbiamo potuto beneficiare di altre importanti fonti di conoscenza, in particolare attraverso i progetti che non sono stati integrati nel programma, nonché durante l'intera fase di acquisizione di progetti.

Flussi e modelli di dati, standard di sicurezza e interoperabilità, valutazioni d'impatto sulla protezione dei dati personali, trasmissione di dati a terzi e utilizzo dell'intelligenza artificiale più rispettosa delle parità di genere: la vasta gamma dei temi relativi all'utilizzo dei dati va dalle questioni fondamentali nel settore della gestione dei dati a livello istituzionale, attraverso uno scambio di dati sicuro ed efficace, all'utilizzo di sistemi algoritmici e alle possibilità d'utilizzo secondario. Fa piacere costatare che i progetti in corso riguardano sia questioni fondamentali – come l'attuazione pratica delle leggi in vigore, tra cui la revisione delle leggi sulla protezione dei dati – che aspetti focalizzati sul potenziale, come lo sfruttamento di nuove fonti di dati.

Collaborazione con progetti d'utilizzo dei dati

Una volta convalidato un progetto, definiamo insieme il supporto specifico necessario. La nostra collaborazione si basa sulla professionalità delle nostre collaboratrici e dei nostri collaboratori, sulla nostra competenza tecnica e sulla nostra esperienza nell'utilizzo e nella protezione dei dati nello spazio formativo svizzero.

Il supporto metodologico specializzato può includere un aiuto in materia di governance e di sicurezza dei dati, di etica e di diritto. Organizziamo dei laboratori, creiamo delle reti mirate, proponiamo dei modelli e forniamo le nostre conoscenze specialistiche. Il nostro ruolo di osservatori ci permette, inoltre, di garantire i risultati in termini di futura politica d'utilizzo dei dati.

Trovare delle soluzioni con il dialogo

Nonostante la diversità dei temi, gli interrogativi che preoccupano gli attori sono gli stessi. La questione della normativa è sempre al centro: dove si situano le responsabilità? Come si possono progettare processi sensati, ad esempio per la valutazione di strumenti e materiali didattici digitali basati sui dati? Quali criteri dovrebbero essere utilizzati per la valutazione? Finora, in questo campo, è mancata l'esperienza pratica. Nell'ambito del progetto Profolio, sviluppiamo delle soluzioni esemplari su come gestire gli strumenti didattici ad alta intensità di dati. Collaborando con gli attori coinvolti, stiamo definendo la situazione legale, esaminiamo i processi esistenti come pure i servizi coinvolti e testiamo degli approcci di sviluppo.

Il secondo progetto «Algorithmic Sorting in Education – rete e implicazioni» dell'Alta scuola pedagogica di Zurigo dimostra chiaramente che il dialogo tra i diversi attori svolge un ruolo importante. Cosa devono sapere le sviluppatrici e gli sviluppatori di tecnologie educative basate sull'IA, cosa devono sapere le amministrazioni dell'educazione che acquistano queste tecnologie e cosa deve sapere il corpo insegnante che le utilizza? O, in altre parole: quali condizioni quadro devono essere create per un utilizzo dell'IA adattata all'educazione? La ricerca empirica di base del progetto FNS fornisce spunti affascinanti tratti dal settore EdTech e dal contesto educativo. Ne discutiamo nei laboratori con altri attori, sullo sfondo di questioni normative e, se necessario, sviluppiamo delle soluzioni concrete che testiamo in seguito nel sistema.

Competenza legale e visione d'insieme in rete

Finora, la nostra competenza legale è stata particolarmente richiesta nei singoli progetti. Sia i fornitori di servizi che le istituzioni educative e l'amministrazione dell'educazione sono incerti, quando trattano i dati, su come comportarsi e agire in conformità con la legge. Chi può fare cosa con quali dati? Quali fattori devono essere presi in considerazione? E quali sono i requisiti legali generali che regolano il trattamento dei dati per i vari attori coinvolti? Sono tutte domande che il nostro team legale sta esaminando sulla base comparativa in tutta la Svizzera. Oltre all'applicazione pratica del diritto vigente, stiamo anche esplorando nuove basi legali, in particolare in relazione alla legge quadro sul riutilizzo dei dati, che deve ancora essere elaborata.

La normativa preoccupa al di là delle questioni legali. In particolare, si tratta di sapere dove deve entrare in gioco e come dev'essere concepita in termini concreti. Il sistema educativo è attualmente in una fase di apprendimento. Noi lo sosteniamo con il nostro programma di progetti d'utilizzo dei dati.

Nell'articolo «Comment peut-on et doit-on utiliser quelles données?» (in francese), abbiamo esaminato dei progetti d'utilizzo di dati potenziali e attuali per determinare l'interesse in rapporto al programma di progetti d'utilizzo di dati.

Articoli correlati

La nostra nuova serie di podcast (disponibile in tedesco e in francese) è dedicata al tema «I dati nello spazio formativo digitale». Il primo episodio di questa serie risponde alle seguenti domande: che cosa sono i flussi di dati, perché sono importanti e che cosa possono insegnarci?

Le scuole elaborano, memorizzano e gestiscono molti dati (personali) sensibili. Il nostro nuovo dossier «Scuola conforme alla protezione dei dati» sostiene le scuole nella gestione dei dati personali con l'aiuto di strumenti pratici. In questo modo può essere rafforzata la fiducia nelle scuole e migliorata la protezione dei dati.